Siti
Annunci di Lavoro

Garanzie dell'Acquirente

Le Garanzie dell'Acquirente

Esistono specifiche garanzie che regolamentano gli acquisti effettuati online, tanto quanto quelli compiuti in negozio, per tutelare il consumatore.

Il venditore è obbligato a operare nella maniera più corretta e precisa possibile e l'acquirente è protetto da una serie di garanzie e diritti alla base della compravendita, dalla garanzia sul prodotto qualora esso si riveli danneggiato al momento dell'acquisto oppure si presenti un danno entro un determinato periodo di tempo, al diritto di recesso con gli eventuali relativi rimborsi.

Per quanto concerne le garanzie sul prodotto, il venditore è responsabile di qualunque difetto di conformità che si presenta al momento della consegna: in tal caso l'acquirente ha l'assoluto diritto di poterlo sostituire oppure di farlo riparare senza alcuna spesa purchè segnali il problema entro due mesi dal giorno in cui esso si manifesta.

Qualora, invece, l'articolo acquistato dovesse riscontrare dei difetti o rompersi successivamente all'acquisto, è bene prendere in considerazione il relativo periodo di garanzia che copre o meno il danno: in relazione a ciò, si stabilisce chi tra il venditore e l'acquirente deve occuparsi delle spese. A meno che il venditore non dichiari un altro periodo di garanzia, secondo quanto stabilito dalla legge esso equivale a due anni.

Attenzione a non confondere la garanzia del venditore con quella del produttore che non si sostituisce alla garanzia legale bensì si aggiunge a essa: altrimenti nota come garanzia convenzionale o commerciale, la garanzia del produttore ha durata variabile.

All'interno della comunità europea si hanno sette giorni di tempo, in Italia dieci, per cancellare l'ordine compiuto online a partire dalla data di consegna, per qualunque motivazione: il prodotto deve essere riconsegnato integro e nella confezione originale.

Navigare Facile